MODELLI DI UNA ORGANIZZAZIONE (parte prima)

Rispondi alle seguenti domande:

Ai fini del punteggio vale solo la prima risposta data.

 

1) - Nel modello di struttura elementare:
   mancano gli organi direttivi.
 
  il capo tecnico ha funzione direttiva e di controllo.
   l'imprenditore ha la funzione istituzionale, direttiva e di controllo.

 

2) - Il seguente organigramma:


  divide gli organi istituzionali in più organi direttivi.
 
illustra chiaramente il fatto che il singolo operaio può ricevere contemporaneamente gli ordini da quattro direttori
  divide gli organi direttivi ed operativi secondo il criterio delle funzioni.

 

3) - Gli elementi caratteristici di una struttura funzionale sono:
 la facilità di misurare la redditività del singolo prodotto, data la elevata specializzazione raggiunta dagli operai.
 la divisione del lavoro in processi che siano della medesima specie.
 la garanzia della rapidità delle scelte e la visione globale della situazione aziendale da parte dei direttori di ogni funzione.

 

4) - La seguente figura:


  è un organigramma di una impresa funzionale ad un solo prodotto.

  è l'organigramma di una struttura elementare.
  rappresenta i compiti e le mansioni dell'imprenditore, quale organo istituzionale.

 

5) - Il modello di struttura elementare:
 pone in risalto la figura dell'imprenditore, che condiziona fortemente i dipendenti con la sua personalità.
  ha lo svantaggio di essere lento a causa dello scarso coordinamento dei dipendenti.

 divide il lavoro degli organi operativi in base alle funzioni di ogni organo.

 

6) - La struttura elementare:
 
è fortemente di tipo gerarchico in quanto gli ordini vengono impartiti direttamente dall'imprenditore.
 crea economie di scala, grazie alla elevata specializzazione degli operai.
 suddivide il potere tra più organi direttivi, in base alle funzioni.

 

7) - Una azienda produce le seguenti linee di prodotti: auto, aeromobili, prodotti per l'igiene personale, latticini e mozzarelle, assicurazioni sulla vita:
 è preferibile adottare una struttura elementare, in quanto il singolo imprenditore garantisce la massima efficacia e rapidità delle scelte
.
 si può adottare tranquillamente il modello funzionale, in base alla funzione produzione, funzione acquisti, funzione, vendite, funzione personale.

 nessuno dei due modelli di sopra può essere adottato, ma occorre ricorrere a modelli idonei ad aziende con molti prodotti.

 

8) - Una azienda automobilistica produce diversi tipi di auto:
 
è preferibile adottare una struttura elementare, in quanto il singolo imprenditore garantisce la massima efficacia e rapidità delle scelte.
 
si può adottare tranquillamente il modello funzionale, in base alla funzione produzione, funzione acquisti, funzione, vendite, funzione personale.
 
nessuno dei due modelli di sopra può essere adottato, ma occorre ricorrere a modelli idonei ad aziende con molti prodotti.

 

9) - Nel modello funzionale:
 è facile quantizzare i rendimenti di ogni prodotto, imputando i costi a ciascuna funzione.
 si ottengono elevati rendimenti operativi, grazie alla specializzazione del personale impiegato.
 si ottiene una elevata innovazione dei prodotti, grazie alla visione globale che i dipendenti hanno degli obiettivi aziendali.

 

10) - Il seguente organigramma:


 
illustra chiaramente il fatto che il singolo operaio può ricevere contemporaneamente gli ordini da quattro direttori.
 
divide gli organi istituzionali in più organi direttivi.
 indica la concentrazione del potere in mano all'unico imprenditore.

Punteggio ottenuto: su dieci

 Il punteggio sufficiente è: 6 su dieci.

Se hai ottenuto un punteggio minore di 6 devi ripassare le lezioni precedenti.

                                            

I modelli organizzativi

Prof. Pietro De Paolis

 

Economia generale

Fondamenti di Elettronica

Guida scolastica     

Scuola Elettrica