Struttura dei costi

Con il termine costo indichiamo il prezzo in Euro che si paga per acquistare un bene o pagare un servizio. La parola ricavo, invece, sta a significare la quantità in Euro che si riceve dal cliente a seguito della vendita di un prodotto o della prestazione di un servizio.

Per una azienda se i ricavi sono maggiori dei costi si ha un utile, che rappresenta la differenza tra ricavo meno costo.

Se, invece, sono i costi ad essere maggiori dei ricavi si ha una perdita, in quanto facendo la differenza tra ricavi meno costo si ha un numero negativo, e quindi una perdita.

La parola reddito sta a significare il conteggio dei costi, il conteggio dei ricavi e il calcolo della differenza tra ricavi e costi.

Per cui il reddito indica sia un utile che una perdita.

L'aspetto economico di una azienda è quello che prende in considerazione i ricavi e i costi del processo produttivo. Si ha, infatti un ciclo economico che ha inizio con il sostenimento di alcuni costi, segue con l'attività produttiva della azienda e termina con il conseguimento dei ricavi; poi il ciclo riprende.

La gestione di una impresa è una battaglia continua. L'imprenditore deve combattere con i clienti che non pagano, con i fornitori che vogliono essere pagati subito, con le banche che rivogliono al più presto il denaro prestato, ecc. Per una corretta gestione di una azienda occorre raggiungere un equilibrio economico; l'equilibrio si ha quando i ricavi sono maggiori dei costi e determinano un utile per l'azienda.

Prezzi e costi

Per determinare il prezzo di vendita di un prodotto occorre dapprima conoscere tutti i costi; poi alla somma dei costi si aggiunge l'utile che l'azienda vuole ottenere, e si ottiene così il prezzo:

prezzo = costo + utile 

Determinare i ricavi di una azienda è una operazione piuttosto semplice, basta annotare tutte le entrate e fare la loro somma per ottenere i ricavi in un certo periodo per un certo prodotto.

Il problema più difficile è quello della analisi dei costi, cioè lo studio dei singoli costi e l'imputazione dei costi ad un certo prodotto, cioè la parte dei costi da assegnare al singolo prodotto.

Questo è proprio lo studio che ora stiamo facendo.

Requisiti di un sistema di rilevazione dei costi

Un sistema di rilevazione ed imputazione dei costi deve avere le seguenti tre caratteristiche:

1 - Equità. Un sistema di rilevazione dei costi è equo quando permette di attribuire a ciascun prodotto tutti i componenti di costo relativi ad esso, escludendo i costi relativi ad altri prodotti.

Per cui non è equo un sistema che fissa una certa percentuale di ricarico eguale per ogni prodotto.

Esempio

Supponiamo di fissare un ricarico del 15% per tutti i prodotti e quindi il prezzo sarebbe:

prezzo = costo x 1,15 = costo + 15% x costo

per tutti i prodotti; bene questo sistema di imputazione dei costi non è equo, in quanto può sovraccaricare delle spese generali alcuni prodotti e invece fissare un prezzo inferiore al costo reale per altri prodotti, di cui non si è valutata esattamente la incidenza dei costi generali.

2 - Analiticità. Un sistema di rilevazione dei costi è analitico quando esamina dettagliatamente i singoli costi in modo da permettere di attribuire a ciascun prodotto le componenti del costo relative allo stesso prodotto.

In un sistema analitico si fa poco uso delle medie ma si privilegia la esatta incidenza di ogni elemento di costo dell'azienda sul singolo prodotto. Nel sistema analitico si fa uso di una scheda di costo per ogni prodotto; in ogni scheda si conteggiano sia i costi delle materie prime necessarie per la produzione del singolo prodotto, sia i costi della manodopera necessaria nelle officine di produzione, sia l'esatto quota dei costi dei macchinari da imputare al singolo prodotto, e sia l'esatta quota della incidenza delle spese generali sul singolo prodotto.

Articolo p100 - stampante getto d'inchiostro

descrizione materie prime consumo unitario costo unitario costo totale in €  
contenitore esterno  1 10,00 10,00  
alimentatore esterno 1 15,00 15,00  
pulsanti in plastica 10 0,10 1,00  
visore LCD 1 5,00 5,00  
motorini elettrici 3 5,00 15,00  
cinghie in gomma 7 0,2 1,40  
scheda elettronica 1 50,00 50,00  
trattore meccanico 1 20,00 20,00  
supporto cartucce 4 3,00 12,00  
cartucce colori 4 10,00 40,00  
.... ... ... ...  
A - Totale costo materie prime       200,00
Descrizione manodopera diretta tempo unitario costo orario costo totale  
Lavorazione montaggio 3 6,00 18,00  
lavorazione collaudo 0,5 10,00 5,00  
lavorazione confezionamento 0,5 3,00 1,5  
B - totale costo manodopera       24,50
Quota spese generali fisse        
Lavorazione montaggio 3 8,00 24,00  
lavorazione collaudo 0,5 50,00 25,00  
lavorazione confezionamento 0,5 7,00 3,5  
C- Totale quota costi generali      

52,50

Totale costo pieno A+B+C      

277,00

utile 5% del costo pieno      

13,85

prezzo di vendita      

290,85

data ..................

firma ..................

scheda analitica di costo di un prodotto

Operatività. Un sistema di rilevamento dei costi è operativo, cioè pratico, quando permette al Direttore di operare le scelte strategiche o tattiche. Un esempio di sistema dei costi operativo è quello che distingue tra costi variabili dovuti alla produzione del singolo prodotto e costi variabili dovuti alle spese generali; ed inoltre permette di distinguere tra  costi fissi dovuti alla produzione del singolo prodotto e costi fissi dovuti alle spese generali.

 

Lezioni di sistemi organizzativi aziendali

 

Prof. Pietro De Paolis

 

Economia generale

Pagina inferiore


Scuola Elettrica



Guida per navigare


Richiesta informazioni

 

Mappa per tipo di scuola

 

Indice di tutte le pagine del sito


Scuola Elettrica