Il nome

       data di oggi:
Classe 1a della scuola secondaria di  1° grado

Click col sinistro per interrompere l'audio

Click col sinistro per avviare l'audio

Zitto! Parla!

 

 

Corso di Javascript + italiano

Il nome è una parte del discorso che si usa per indicare una persona o un animale o una cosa. Il nome è detto anche sostantivo.

Vi sono diversi tipi di nomi.

Nomi maschili e nomi femminili.

Sono maschili i nomi che si riferiscono a persona di sesso maschile o ad un animale maschio. 

Sono femminili i nomi che si riferiscono ad una persona donna o ad un animale femmina.

Di alcuni nomi esiste solo il genere maschile; di alcuni nomi esiste solo il genere femminile; alcuni nomi sono uguali sia per il maschile che il femminile.

Molto spesso un nome femminile si ottiene da un nome maschile cambiando le ultime lettere del nome maschile. 

Dal maschile al femminile

Per ottenere il femminile dal maschile, per diversi nomi, si usa la seguente regola:

maschile femminile
ultime lettere

esempio

ultime lettere esempio
o

gatto,amico

a gatta,amica
e

e

e

signore,marchese

nipote,preside

professore,leone

a

e

essa

signora,marchesa

nipote,preside

professoressa,leonessa

tore autore,pittore trice autrice,pittrice

La regola di sopra non è sempre valida; essa è solo indicativa e vale per diversi nomi; molti nomi non rispettano le regole della tabella di sopra. 

Dal singolare al plurale

Se un nome si riferisce ad una sola persona o ad un solo animale o ad una sola cosa, il nome si dice di numero singolare, in quanto è riferito ad uno e non a molti.

Se un nome si riferisce a molti, cioè a più persone o più animali o più cose, il nome si dice di numero plurale.

Per ottenere il plurale dal singolare, per diversi nomi, si usa la seguente regola:

singolare plurale
ultime lettere genere

esempio

ultime lettere esempio
a

a

maschile

femminile

poeta,gorilla

casa,medicina

i

e

poeti,gorilli

case,medicine

o

o

maschile

femminile

maestro,libro

mano

i

i

maestri,libri

mani

e

e

maschile

femminile

padre,onore

madre,gente

i

i

padri,onori

madri,genti

ca

ga

femminile

femminle

farmacia,socia

bugia,ciliegia

cie

gie

farmacie,socie

bugie,ciliegie

co

go

maschile

maschile

giunco,antico

lago, mago

chi

ghi

giunchi,antichi

laghi,maghi

La regola di sopra non è sempre valida; essa è solo indicativa e vale per diversi nomi; molti nomi non rispettano le regole della tabella di sopra. 

 

Programmazione javascript

Costruiamo ora un breve programma in javascript per controllare la conoscenza dei cambiamenti di genere, dal maschile al femminile; e dei cambiamenti di numero, dal singolare al plurale, secondo le regole della tabella di sopra. La programmazione Javascript viene trattata nel Corso Javascript per scuola media. Qui faremo solo un esercizio che abbina le conoscenze della grammatica italiana alle conoscenze del linguaggio di programmazione javascript.

Esercizio

Scrivere un programma di italiano che riconosca il cambiamento di genere in tre parole scelte a piacere. 

Soluzione

Procediamo con ordine.

Che cosa ci serve?

Intanto ci serve una casella di testo in cui l'utente del programma scriverà il nome al femminile. 

La casella di testo la possiamo costruire facilmente con la seguente istruzione:

<input type="text" name="prima" onkeyup="verificaprima()"> 

La casella di testo ha nome: "prima"; quando l'utente scrive un femminile, con la funzione verificaprima() che costruiremo dopo, controlleremo che il nome scritto sia quello giusto.

Si tratta ora di scrivere la funzione verificaprima().

Intanto scegliamo un nome maschile a piacere; supponiamo che sia il seguente:

gatto            gatta

Decidiamo di togliere gatta  e di mettere al suo posto una casella di testo.

gatto        

In tal modo l'utente del programma sarà costretto a scrivere il nome gatta nel posto giusto. La istruzione html mista javascript diventa:

gatto &nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp; <input type="text" name="prima" onkeyup="verificaprima()" size="13"><br>

Notiamo:&nbsp; che significa lascia uno spazio; inoltre la casella di testo la facciamo lunga tredici caratteri in modo che vi sia spazio sufficiente per scrivere tutto il nome femminile.

Ci serve una istruzione che controlli che il femminile scritto sia quello giusto; questa è appunto l'istruzione if. La scriviamo in questo modo:

a=document.all.prima.value;

if (a=="gatta") alert ("Risposta esatta!");

Nella variabile a è presente il testo scritto dall'utente. Supponiamo che l'utente abbia scritto: gatta. Che cosa succederà quando inizia la funzione verificaprima()?

Con:

a=document.all.prima.value;

in a troviamo il valore scritto dall'utente; quindi:

a="gatta"

Ora controlliamo con la if:

if (a=="gatta") alert ("Risposta esatta!");

 

La funzione verifaprima() completa è: 

function verificaprima() {

a=document.all.prima.value;

if (a=="gatta") alert ("Risposta esatta!");

}

 

2° periodo

Intanto scegliamo un nome maschile a piacere; supponiamo che sia il seguente:

signore            signora

Decidiamo di togliere signora e di mettere al suo posto una casella di testo.

signore  

In tal modo l'utente del programma sarà costretto a scrivere il nome signora nel posto giusto. La istruzione html mista javascript diventa:

signore &nbsp; <input type="text" name="seconda" onkeyup="verificaseconda()" size="13"><br>

Ci serve una istruzione che controlli che l'articolo scritto sia quello giusto; questa è appunto l'istruzione if. La scriviamo in questo modo:

a=document.all.seconda.value;

if (a=="signora") alert ("Risposta esatta!");

Nella variabile a è presente il testo scritto dall'utente. Supponiamo che l'utente abbia scritto: signora. Che cosa succederà quando inizia la funzione verificaseconda()?

Con:

a=document.all.seconda.value;

in a troviamo il valore scritto dall'utente; quindi:

a="signora"

Ora controlliamo con la if:

if (a=="signora") alert ("Risposta esatta!");

 

La funzione verificaseconda() completa è: 

function verificaseconda() {

a=document.all.seconda.value;

if (a=="signora") alert ("Risposta esatta!");

}

 

3° periodo

Procediamo nello stesso modo dei periodi precedenti.

Scegliamo un nome maschile a piacere:

dottore            dottoressa

Togliamo dottoressa e mettiamo al suo posto una casella di testo.

dottore  

In tal modo l'utente del programma sarà costretto a scrivere  dottoressa nel posto giusto. La istruzione html mista javascript diventa:

dottore &nbsp; <input type="text" name="terza" onkeyup="verificaterza()" size="13"><br>

La funzione verificaterza() completa è: 

function verificaterza() {

a=document.all.terza.value;

if (a=="dottoressa") alert ("Risposta esatta!");

}

Il listato completo del programma è:

<script>

function verificaprima() {

a=document.all.prima.value;

if (a=="gatta") alert ("Risposta esatta!");

}

function verificaseconda() {

a=document.all.seconda.value;

if (a=="signora") alert ("Risposta esatta!");

}

function verificaterza() {

a=document.all.terza.value;

if (a=="dottoressa") alert ("Risposta esatta!");

}

</script>

Questo è un programma di italiano.<br>

Scriva nella casella di testo il femminile del nome maschile: <br>

Maschile&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp; Femminile<br>

gatto &nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp; <input type="text" name="prima" onkeyup="verificaprima()" size="13"><br>

signore &nbsp; <input type="text" name="seconda" onkeyup="verificaseconda()" size="13"><br>

dottore &nbsp; <input type="text" name="terza" onkeyup="verificaterza()" size="13"><br>

listato di  tredicesimo.html

Scriviamolo con Word e salviamolo con il nome di tredicesimo.html e proviamolo con Internet Explorer per vedere se funziona. Dovremmo vedere:

Esercizio da svolgere n. 1

Scrivere un programma di italiano che riconosca il plurale dei nomi seguenti: 

1 - marmellata.

2 - zucchero.

3 - ginecologo.

Esercizio da svolgere n. 2

Scrivere un programma di italiano che riconosca il femminile dei nomi seguenti: 

1 - statua.

2 - cameriere.

3 - pittore.

Esercizio da svolgere n. 3

Scrivere un programma di italiano che riconosca il plurale dei nomi seguenti: 

1 - supermercato.

2 - farina.

3 - amico.

------

 

Corso Javascript per scuola media

 

Dizionario Javascript e html

 

prof. Pietro De Paolis

  

Lezioni tecnologia classe prima

Lezioni tecnologia classe prima

Esercizi tecnologia classe prima

Lezioni classe prima

Esercizi classe prima

Aula classe prima

Laboratorio tecnologia classe prima

©  ING. PIETRO DE PAOLIS - E' consentita la diffusione citando l'autore e il dominio: - Scuola Elettrica - www.scuolaelettrica.it

Pagina inferiore


Scuola Elettrica



Guida per navigare


Richiesta informazioni

 

Mappa per tipo di scuola

 

Indice di tutte le pagine del sito


Scuola Elettrica