I pronomi

       data di oggi:
Classe 2a della scuola secondaria di  1° grado

Click col sinistro per interrompere l'audio

Click col sinistro per avviare l'audio

Zitto! Parla!

 

 

Corso di Javascript + italiano

Il pronome è una parte del discorso che serve a sostituire il nome di una persona, di un animale di una cosa.

 

Pronome possessivo

Un pronome si dice possessivo quando sostituisce un nome indicando a chi appartiene il nome che sostituisce.

articolo aggettivo possessivo nome verbo aggettivo qualificativo pronome possessivo
Il tuo panino è  più morbido del mio.
La tua pizza costa di più della mia.

I pronomi possessivi sono:

persona singolare plurale
  maschile femminile maschile femminile
1a singolare il mio la mia i miei le mie
2a singolare il tuo la tua i tuoi le tue
3a singolare il suo la sua i suoi le sue
1a plurale il nostro la nostra i nostri lenostre
2a plurale il vostro la vostra i vostri le vostre
3a plurale il loro la loro i loro le loro

Il pronome possessivo è sempre preceduto da un articolo determinativo.

Pronome dimostrativo

Un pronome si dice dimostrativo quando sostituisce un nome, distinguendolo da altri oggetti presenti.

aggettivo dimostrativo nome verbo verbo pronome dimostrativo
Questo panino è buono, ma preferisco quello.
Questo maglione mi sta, ma preferisco quello.

 

I principali pronomi dimostrativi sono:

nome sostituito singolare plurale
  maschile femminile maschile femminile
vicino a chi parla questo questa questi queste
vicino a chi ascolta codesto codesta codesti codeste
lontano da chi parla e da chi ascolta quello quella quei quelle

 

I pronomi dimostrativi di sopra si mettono al posto del nome a cui si riferiscono; non si usa l'articolo se è presente uno dei tre pronomi dimostrativi della tabella di sopra.

Pronome indefinito

Un pronome si dice indefinito quando sostituisce un nome ma non distingue in modo chiaro la quantità o la qualità del nome che sostituisce, cioè lo indica in modo generico senza precisare né qualità né quantità.

pronome indefinito verbo nome
Pochi hanno  soldi.
Molti hanno una casa.

 

I principali pronomi indefiniti sono:

singolare plurale
maschile femminile maschile femminile
qualcuno qualcuna    
ognuno ognuna    
uno una    
alcuno alcuna alcuni alcune
chiunque chiunque    
ciascuno ciascuna    
altro altra altri altre
nessuno nessuna    
tanto tanta tanti tante
molto molta molti molte
troppo troppa troppi troppe
poco poca pochi poche
certo certa certi certe
tutto tutta tutti tutte
quanto quanta quanti quante

 

Vi sono altri tipi di pronomi che non riportiamo.

 

Programmazione javascript

Costruiamo ora un breve programma in javascript per controllare la conoscenza dei principali pronomi. La programmazione Javascript viene trattata nel Corso Javascript per scuola media. Qui faremo solo un esercizio che abbina le conoscenze della grammatica italiana alle conoscenze del linguaggio di programmazione javascript.

Esercizio

Scrivere un programma di italiano che riconosca il pronome possessivo di terza persona singolare e dia il voto. 

Soluzione

Dalla tabella di sopra ricordiamo che i pronomi possessivi riferiti ad una terza persona singolare sono:

persona singolare plurale
  maschile femminile maschile femminile
3a singolare il suo la sua i suoi le sue

 

Procediamo con ordine.

Che cosa ci serve?

Intanto ci serve una casella di testo in cui l'utente del programma scriverà il pronome possessivo.

La casella di testo la possiamo costruire facilmente con la seguente istruzione:

<input type="text" name="prima" onkeyup="verificaprima()"> 

La casella di testo ha nome: "prima"; quando l'utente scrive un aggettivo, con la funzione verificaprima() che costruiremo dopo, controlleremo che l'aggettivo scritto sia quello giusto.

Si tratta ora di scrivere la funzione verificaprima().

Intanto scegliamo una frase a piacere contenente il pronome possessivo di terza persona; supponiamo che sia la seguente:

Il tuo panino è più saporito del suo.

Decidiamo di togliere suo  e di mettere al suo posto una casella di testo.

Il tuo panino è più saporito del  .

In tal modo l'utente del programma sarà costretto a scrivere il pronome suo nel posto giusto. La istruzione html mista javascript diventa:

Il tuo panino è più saporito del <input type="text" name="prima" onkeyup="verificaprima()" size="8">.<br>

Ci serve una istruzione che controlli che l'articolo scritto sia quello giusto; questa è appunto l'istruzione if. La scriviamo in questo modo:

a=document.all.prima.value;

if (a=="suo") {

contatore=contatore+3.33333;

alert ("Risposta esatta! Il tuo voto è " + contatore);

};

Nella variabile a è presente il testo scritto dall'utente. Supponiamo che l'utente abbia scritto: suo. Che cosa succederà quando inizia la funzione verificaprima()?

Con:

a=document.all.prima.value;

in a troviamo il valore scritto dall'utente; quindi:

a="suo"

Ora potremmo usare una if del genere, come abbiamo sempre fatto:

if (a=="suo") alert ("Risposta esatta!");

Tuttavia esiste il problema del punteggio, cioè del voto che dobbiamo mettere. Infatti visto che l'utente ha risposto bene alla prima domanda gli spettano 3.333 punti; quindi non basta che gli diciamo che la rispota è esatta; ma dobbiamo anche incrementare il contatore e comunicare il voto all'utente del programma.

Siccome la if deve fare due cose non possiamo mettere le due cose da fare su di un unico rigo, ma dobbiamo utilizzare delle parentesi graffe. Per cui la if la scriviamo in questo modo:

if (a=="suo") {

contatore=contatore+3.33333;

alert ("Risposta esatta! Il tuo voto è "+contatore);

};

Notiamo la parentesi graffa aperta { (Alt +123 sul tastierino a destra) e la parentesi graffa chiusa } (Alt +125) , seguita dal punto e virgola. Questo vuol dire che se l'utente ha scritto il valore giusto:

if (a=="suo") 

Il computer mi deve eseguire tutte le istruzioni racchiuse tra le parentesi graffe, e precisamente con:

contatore=contatore+3.33333;

mi aumenta il contatore di 3.333 in modo da dare il voto, in quanto l'utente ha risposto bene; inoltre con una istruzione alert comunichiamo anche il voto. 

Infatti:

alert ("Risposta esatta! Il tuo voto è " + contatore);

vuol dire scrivi che la risposta è esatta; poi vi è un segno + che vuol dire aggiungi; seguito da

contatore

Poiché nel contatore vi è il punteggio, il computer scrive le parole:

Risposta esatta! Il tuo voto è

seguite dal valore contenuto nella variabile contatore. In definitiva il testo scritto sarà:

Risposta esatta! Il tuo voto è 3.333

se ha risposto bene ad una domanda.

Se, invece, ha risposto bene a 2 domande il testo scritto sarà:

Risposta esatta! Il tuo voto è 6.6666

Se, invece, ha risposto bene a 3 domande il testo scritto sarà:

Risposta esatta! Il tuo voto è 9.9999

 

La funzione verifaprima() completa è: 

unction verificaprima() {

a=document.all.prima.value;

if (a=="suo") {

contatore=contatore+3.33333;

alert ("Risposta esatta! Il tuo voto è "+contatore);

};

}

 

2° periodo

Intanto scegliamo una frase a piacere; supponiamo che sia la seguente:

La tua bicicletta costa di più della sua.

Decidiamo di togliere sua e di mettere al suo posto una casella di testo.

La tua bicicletta costa di più della  .

In tal modo l'utente del programma sarà costretto a scrivere il pronome nel posto giusto. La istruzione html mista javascript diventa:

La tua bicicletta costa di più della <input type="text" name="seconda" onkeyup="verificaseconda()" size="8">.<br>

Ci serve una istruzione che controlli che l'articolo scritto sia quello giusto; questa è appunto l'istruzione if. La scriviamo in questo modo:

a=document.all.seconda.value;

if (a=="il") {

contatore=contatore+3.33333;

alert ("Risposta esatta! Il tuo voto è "+contatore);

};

Nella variabile a è presente il testo scritto dall'utente. Supponiamo che l'utente abbia scritto: sua. Che cosa succederà quando inizia la funzione verificaseconda()?

Con:

a=document.all.seconda.value;

in a troviamo il valore scritto dall'utente; quindi:

a="sua"

Ora controlliamo con la if:

if (a=="il") {

contatore=contatore+3.33333;

alert ("Risposta esatta! Il tuo voto è "+contatore);

};

che incrementa il contatore di 3.333 e mi scrive il risultato con il voto.

 

La funzione verificaseconda() completa è: 

function verificaseconda() {

a=document.all.seconda.value;

if (a=="sua") {

contatore=contatore+3.33333;

alert ("Risposta esatta! Il tuo voto è "+contatore);

};

}

 

3° periodo

Procediamo nello stesso modo dei periodi precedenti.

Scegliamo una frase a piacere:

Luisa scrive con la mia penna, perché la sua non scrive più.

Togliamo sua e mettiamo al suo posto una casella di testo.

Luisa scrive con la mia penna, perché la non scrive più.

In tal modo l'utente del programma sarà costretto a scrivere  sue nel posto giusto. La istruzione html mista javascript diventa:

Luisa scrive con la mia penna, perché la <input type="text" name="terza" onkeyup="verificaterza()" size="8"> non scrive più.<br>

La funzione verificaterza() completa è: 

function verificaterza() {

a=document.all.terza.value;

if (a=="sua") {

contatore=contatore+3.33333;

alert ("Risposta esatta! Il tuo voto è "+contatore);

};

}

Il listato completo del programma è:

<script>

contatore=0;

function verificaprima() {

a=document.all.prima.value;

if (a=="suo") {

contatore=contatore+3.33333;

alert ("Risposta esatta! Il tuo voto è "+contatore);

};

}

function verificaseconda() {

a=document.all.seconda.value;

if (a=="sua") {

contatore=contatore+3.33333;

alert ("Risposta esatta! Il tuo voto è "+contatore);

};

}

function verificaterza() {

a=document.all.terza.value;

if (a=="sua") {

contatore=contatore+3.33333;

alert ("Risposta esatta! Il tuo voto è "+contatore);

};

}

</script>

 

<body background="sfondo2.jpg">

Questo è un programma di italiano.<br>

Scriva nella casella di testo il corretto pronome possessivo di terza persona

singolare: <br><br>

Il tuo panino è più saporito del <input type="text" name="prima" onkeyup="verificaprima()" size="8">.<br>

La tua bicicletta costa di più della <input type="text" name="seconda" onkeyup="verificaseconda()" size="8">.<br>

Luisa scrive con la mia penna, perché la <input type="text" name="terza" onkeyup="verificaterza()" size="8"> non scrive più.<br>

</body>

listato di  quarto.html

Scriviamolo con Word e salviamolo con il nome di quarto.html e proviamolo con Internet Explorer per vedere se funziona. Dovremmo vedere:

Esercizio da svolgere n. 1

Scrivere un programma di italiano che riconosca il pronome possessivo di prima persona singolare nei periodi  seguenti: 

1 - Tu indossi la tua maglietta ed io ndosso la ... 

2 - La tua bicicletta è verde, mentre la ... è rossa.

3 - I tuoi pantaloni sono puliti, metre i ... sono sporchi.

Suggerimento:

persona singolare plurale
  maschile femminile maschile femminile
1a singolare il mio la mia i miei le mie

 

Esercizio da svolgere n. 2

Scrivere un programma di italiano che riconosca il pronome possessivo di seconda persona singolare nei periodi  seguenti:  

1 - La mia casa si trova in centro, mentre la ...  si trova in periferia.

2 - Il mio negoziante fa degli sconti, mentre il ... no.

3 - Io porto i miei libri e tu i ....

Suggerimento:

persona singolare plurale
  maschile femminile maschile femminile
2a singolare il tuo la tua i tuoi le tue

 

Esercizio da svolgere n. 3

Scrivere un programma di italiano che riconosca il pronome possessivo di prima persona plurale nei periodi  seguenti: 

1 - Oggi vengono i vostri genitori e i ....

2 - La vostra scuola sta sempre aperta, mentre la ... è chiusa il pomeriggio.

3 - La vostra casa è molto vicina alla ....

Suggerimento:

persona singolare plurale
  maschile femminile maschile femminile
1a plurale il nostro la nostra i nostri le nostre

 

------

 

Corso Javascript per scuola media

 

Dizionario Javascript e html

 

prof. Pietro De Paolis

  

Lezioni tecnologia classe prima

Lezioni tecnologia classe prima

Esercizi tecnologia classe prima

Lezioni classe prima

Esercizi classe prima

Aula classe prima

Laboratorio tecnologia classe prima

Pagina inferiore


Scuola Elettrica



Guida per navigare


Richiesta informazioni

 

Mappa per tipo di scuola

 

Indice di tutte le pagine del sito


Scuola Elettrica