Complemento di specificazione

       data di oggi:
Classe 3a della scuola secondaria di  1 grado

Click col sinistro per interrompere l'audio

Click col sinistro per avviare l'audio

Zitto! Parla!

 

 

Corso di Javascript + italiano

Il complemento una parola o un insieme di parole che si aggiungono in una frase, per meglio indicare il significato della frase stessa.

nome complemento di specificazione verbo
Il cane di Luigi abbaia.
Il quaderno  di Antonio scritto.

Se non mettiamo il complemento la frase resta indeterminata; se, infatti, diciamo:

Il cane abbaia.

non indichiamo bene quale cane sta abbaiando; vi possono essere, infatti, diversi cani che abbaiano.

Se diciamo:

Il cane di Lugi abbaia.

esprimiamo in modo completo quale il cane che sta abbaiando.

di Luigi costituisce il complemento di specificazione.

La parola: complemento vuol dire che completa la frase; la parola: specificazione significa: precisare, specificare, indicare con precisione una cosa, un oggetto, una persona, un animale.

Il complemento di specificazione indica in modo preciso il significato del nome con cui unito. Il complemento di specificazione viene messo sempre dopo un nome, per chiarire meglio il significato del nome stesso. La preposizione che si usa : di.

Esempio

Il quaderno di matematica a quadretti.

di matematica costituisce il complemento di specificazione, in quanto indica quale il quaderno a quadretti.

Programmazione javascript

Costruiamo ora un breve programma in javascript per controllare la conoscenza del complemento di specificazione. La programmazione Javascript viene trattata nel Corso Javascript per scuola media. Qui faremo solo un esercizio che abbina le conoscenze della grammatica italiana alle conoscenze del linguaggio di programmazione javascript.

Esercizio

Scrivere un programma di italiano che riconosca il complemento di specificazione e dia il voto. 

Soluzione

Vi sono diversi modi di risolvere questo esercizio; un modo pu essere il seguente:

Questo un programma di italiano.
Indicare il complemento di specificazione per ogni frase, premendo sul pulsante.

1 -

2 -

3 -

schermata di  quinto.htm

Notiamo che in ogni frase vi sono tre pulsanti: 

 

Per risolvere l'esercizio occorre premere il pulsante giusto, in base alla tipo di complemento.

Costruiamo ora i tre pulsanti del primo esercizio.

 

1 pulsante

Il pulsante lo possiamo costruire facilmente con la seguente istruzione:

<input type="button" value="La casa" onclick="verificaprima('La casa')"> 

Il pulsante ha la scritta "La casa" ottenuta con:

value="La casa"

 quando l'utente preme il pulsante, con:

onclick="verificaprima('La casa')"

ottengo l'attivazione di una funzione javascript di nome verificaprima() la quale provveder a verificare se la risposta giusta. All'interno delle parentesi ci metto la parola da premere. Poich vi sono le virgolette doppie, uso gli apici per distinguere le virgolette semplici dalle doppie, cio metto: 'La casa' e non "La casa".

 

2 pulsante

Il pulsante lo possiamo costruire facilmente con la seguente istruzione:

<input type="button" value="di Antonio'" onclick="verificaprima('di Antonio')" >

Il pulsante ha la scritta "di Antonio" ottenuta con:

value="di Antonio"

quando l'utente preme il pulsante, con:

onclick="verificaprima('di Antonio')"

ottengo l'attivazione di una funzione javascript  verificaprima() la quale provveder a verificare se la risposta giusta.  Analogamente procedo per l'altro pulsante.

Pulsanti 3 

Il pulsante :

 

e lo ottengo con le istruzioni:

<input type="button" value=" in cemento." onclick="verificaprima(' in cemento.')" >

 

Questi tre pulsanti valgono per il primo esercizio. Gli altri due esercizi hanno ugualmente gli stessi tre pulsanti; tuttavia i pulsanti del secondo esercizio:

li ottengo con:

<input type="button" value="La camicia" onclick="verificaseconda('La camicia')">

attiva la funzione:verificaseconda('La camicia') cio quella che verifica il secondo esercizio;

<input type="button" value="di pap" onclick="verificaseconda('di pap')">

attiva la funzione:verificaseconda('di pap') cio quella che verifica il secondo esercizio;

<input type="button" value=" di cotone." onclick="verificaseconda(' di cotone.')">

attiva la funzione:verificaseconda('di cotone.') cio quella che verifica il secondo esercizio.

 

 Analogamente per il terzo esercizio:

 metto:

<input type="button" value="Il quaderno" onclick="verificaterza('Il quaderno')">

in modo da attivare la funzione: verificaterza('Il quaderno');

<input type="button" value="di italiano" onclick="verificaterza('di italiano')">

in modo da attivare la funzione: verificaterza('di italiano');

<input type="button" value=" a righi." onclick="verificaterza(' a righi.')">

in modo da attivare la funzione: verificaterza(' a righi.');

 

Funzioni di verifica

Mi servono,ora, tre funzioni per verificare i tre esercizi. La funzione verificaprima() completa : 

function verificaprima(tipo) {

if (tipo=="di Antonio") {

contatore=contatore+3.33333;

alert ("Risposta esatta! Il tuo voto "+contatore);

};

}

 

Con:

verificaprima(tipo) 

memorizzo nella variabile: tipo la risposta dell'utente. Sappiamo che la risposta esatta della prima domanda di Antonio; di conseguenza uso una if del tipo:

if (tipo=="di Antonio") {

contatore=contatore+3.33333;

alert ("Risposta esatta! Il tuo voto "+contatore);

};

 

Cio se la variabile tipo contiene il valore di Antonio, la risposta giusta e incremento il contatore del numero 3.333 con:

contatore=contatore+3.33333;

e avviso l'utente del programma che la risposta giusta con:

alert ("Risposta esatta! Il tuo voto "+contatore);

 

Seconda funzione 

La funzione verificaseconda() completa : 

function verificaseconda(tipo) {

if (tipo=="di pap") {

contatore=contatore+3.33333;

alert ("Risposta esatta! Il tuo voto "+contatore);

};

}

 

Con:

verificaseconda(tipo) 

memorizzo nella variabile: tipo la risposta esatta. Sappiamo che la risposta esatta della seconda domanda  di pap; di conseguenza uso una if del tipo:

if (tipo=="di pap") {

contatore=contatore+3.33333;

alert ("Risposta esatta! Il tuo voto "+contatore);

};

 

Cio se la variabile tipo contiene il valore di pap, la risposta giusta e incremento il contatore del numero 3.333 con:

contatore=contatore+3.33333;

e avviso l'utente del programma che la risposta giusta con:

alert ("Risposta esatta! Il tuo voto "+contatore);

 

Terza funzione

La funzione verificaterza() completa : 

function verificaterza(tipo) {

if (tipo=="di italiano") {

contatore=contatore+3.33333;

alert ("Risposta esatta! Il tuo voto "+contatore);

};

 

Con:

verificaterza(tipo) 

memorizzo nella variabile: tipo il valore esatto della rispsota. Sappiamo che la rispsota esatta della terza domanda di italiano; di conseguenza uso una if del tipo:

if (tipo=="di italiano") {

contatore=contatore+3.33333;

alert ("Risposta esatta! Il tuo voto "+contatore);

};

 

Cio se la variabile tipo contiene il valore di italiano, la risposta giusta e incremento il contatore del numero 3.333 con:

contatore=contatore+3.33333;

e avviso l'utente del programma che la risposta giusta con:

alert ("Risposta esatta! Il tuo voto "+contatore);

Il listato completo del programma :

<script>

contatore=0;

function verificaprima(tipo) {

if (tipo=="di Antonio") {

contatore=contatore+3.33333;

alert ("Risposta esatta! Il tuo voto "+contatore);

};

}

function verificaseconda(tipo) {

if (tipo=="di pap") {

contatore=contatore+3.33333;

alert ("Risposta esatta! Il tuo voto "+contatore);

};

}

function verificaterza(tipo) {

if (tipo=="di italiano") {

contatore=contatore+3.33333;

alert ("Risposta esatta! Il tuo voto "+contatore);

};

}

</script>

<body background="sfondo2.jpg">

Questo un programma di italiano.<br>

Indicare il complemento di specificazione per ogni frase, premendo sul pulsante.<br><br>

1 - <input type="button" value="La casa" onclick="verificaprima('La casa')"> 

<input type="button" value="di Antonio" onclick="verificaprima('di Antonio')" >

<input type="button" value=" in cemento." onclick="verificaprima(' in cemento.')" >

 

<br><br>

 

2 - <input type="button" value="La camicia" onclick="verificaseconda('La camicia')">

 <input type="button" value="di pap" onclick="verificaseconda('di pap')" >

<input type="button" value=" di cotone." onclick="verificaseconda(' di cotone.')" >

<br><br>

3 -

<input type="button" value="Il quaderno" onclick="verificaterza('Il quaderno')"> 

<input type="button" value="di italiano" onclick="verificaterza('di italiano')" >

<input type="button" value=" a righi." onclick="verificaterza(' a righi.')" >

</body>

listato di  quinto.htm

Scriviamolo con Word e salviamolo con il nome di quinto.htm e proviamolo con Internet Explorer per vedere se funziona. Dovremmo vedere:

 

Esercizio da svolgere n. 1

Modificare l'esercizio svolto sopra, cambiando le frasi da scrivere nelle seguenti. 

1 - Il gatto di Maria miagola.

2 - Scrivo sul quaderno di francese.

3 - Io bevo l'acqua della bottiglia.

 

Esercizio da svolgere n. 2

Modificare l'esercizio svolto sopra, cambiando le frasi da scrivere nelle seguenti. 

1 - Io pulisco la stanza di Federica.

2 - La casa di Antonietta in montagna.

3 - Luigi coltiva i campi di grano.

Esercizio da svolgere n. 3

Modificare l'esercizio svolto sopra, cambiando le frasi da scrivere nelle seguenti. 

1 - Il calore del sole riscalda la terra.

2 - L'interruttore accende la lampadina della cucina.

3 - Il falegname costruisce la porta del bagno.

------

 

Corso Javascript per scuola media

 

Dizionario Javascript e html

 

prof. Pietro De Paolis

  

Lezioni tecnologia classe prima

Lezioni tecnologia classe prima

Esercizi tecnologia classe prima

Lezioni classe prima

Esercizi classe prima

Aula classe prima

Laboratorio tecnologia classe prima

Indice Scuola Elettrica - generico


Scuola Elettrica



Guida per navigare


Richiesta informazioni

 

Mappa per tipo di scuola

 

Indice di tutte le pagine del sito


Scuola Elettrica