CARICA ELETTRICA

Si dimostra sperimentalmente che se strofiniamo una bacchetta di plastica su di

Click col sinistro per avviare il video
Mostra video
corrente1 14 minuti - 111 MBytes

 un panno essa è in grado di attrarre dei pezzettini di carta.
Questo fatto noi lo giustifichiamo dicendo che la bacchetta di plastica si è caricata di elettricità negativa, cioè ha acquistato una carica elettrica negativa durante lo strofinio con il panno.  Quando noi avviciniamo la bacchetta alla carta, si verifica che la carta si carica di elettricità positiva e viene attirata dalla bacchetta di plastica.

Quindi l'esperienza ci dice che esistono delle cariche elettriche.  La carica elettrica può essere di segno positivo, che indichiamo con + o di segno negativo che indichiamo con il  - .

La carica elettrica si misura in Coulomb, che si abbrevia con la lettera C. Un elettrone possiede una carica elettrica negativa di 1,6 . 10-19 C.

CORRENTE ELETTRICA

Se le cariche elettriche sono ferme non si ha passaggio di corrente elettrica. Quando una carica elettrica si muove da un punto ad un altro si dice che vi è una corrente elettrica. Si dice corrente elettrica il movimento di cariche elettriche. La corrente si misura in Ampere ( si legge: amper, senza la e finale), e si abbrevia con la lettera A.

Ogni grandezza elettrica si abbrevia con una lettera dell'alfabeto. Usiamo la lettera I per indicare la corrente. Esempio volendo dire che vi è una corrente di 10 Ampere scriviamo: I = 10 A, che vuol dire che vi è la corrente I che ha il valore di 10 ampere. Lo strumento che misura la corrente si dice amperometro.

Per la corrente vi sono multipli e sottomultipli, come nella seguente tabella.

Si scrive

Si legge

Si moltiplica per

kA

Chiloamper

103

mA

Milliamper

10-3

m A

Microamper

10-6

 

I materiali esistenti in natura, li possiamo dividere in conduttori e in isolanti. Materiali conduttori sono quelli che consentono il passaggio della corrente elettrica. Sono conduttori l'argento, il rame, l'oro, l'alluminio, il ferro, l'acqua. Si dicono isolanti i materiali che non consentono il passaggio della corrente elettrica; sono isolanti il marmo, il legno, la gomma, le materie plastiche, la bachelite, il vetro, la carta.

 
pagina iniziale  

GENERATORE DI TENSIONE

Per far muovere le cariche elettriche occorre una certa forza. Un componente in grado di far muovere le cariche elettriche si dice generatore di tensione. Una

Click col sinistro per avviare il video
Mostra video
tensione.wmv 19 minuti - 149 MBytes

 pila è un generatore di tensione. Una batteria dell'auto è un generatore di tensione. La tensione si misura in volt, che si abbrevia con la lettera V. La tensione di solito la indichiamo con la lettera E. Esempio E = 12 V, vuol dire che esiste una tensione E, che ha il valore di 12 volt. Lo strumento che misura la tensione elettrica si dice voltmetro.

Per la tensione vi sono multipli e sottomultipli, come nella seguente tabella.

Si scrive

Si legge

Si moltiplica per

kV

Chilovolt

103

mV

Millivolt

10-3

m V

Microvolt

10-6

 

Il generatore di tensione è in grado di separare le cariche elettriche, facendo in modo che tutte le cariche elettriche positive si trovino da un lato del generatore, invece tutte le cariche elettriche negative si trovano dal lato opposto del generatore.

PILE

Possiamo notare una pila stilo da 1,5 V, col polo positivo verso l'alto; e una pila a ossido di argento col positivo sul lato posteriore. (I marchi visibili sono di proprietà delle relative ditte costruttrici)

Il simbolo del generatore di tensione è il seguente.

Simbolo elettrico di un generatore di tensione

Si dice morsetto o polo del generatore una delle due parti terminali di un generatore di tensione. Quindi il generatore ha due morsetti. Il morsetto si indica col simbolo:

Simbolo del morsetto

Nel generatore vi è un morsetto positivo, che indichiamo col segno +, dove sono concentrate solo cariche positive. Vi è inoltre un morsetto negativo, che indichiamo col segno -, dove sono concentrate tutte le cariche negative.

 

CIRCUITO ELETTRICO

Si dice circuito elettrico un percorso chiuso, partendo da un punto qualsiasi e

Click col sinistro per avviare il video
Mostra video
circuito.wmv
32 minuti - 243 MBytes

 tornando allo stesso punto. Ovviamente nel circuito vi deve essere almeno un componente elettrico. Il generatore di tensione è un componente elettrico. Una lampada è un componente elettrico e si indica col simbolo.

Simbolo di una lampada

Un interruttore è un componente elettrico, e si indica col simbolo.

Simbolo dell'interruttore (è aperto e non passa corrente)

Se l'interruttore è aperto

interruttore

non passa corrente.

interruttore chiuso (passa corrente)

Se l'interruttore è chiuso la corrente passa. Quindi dato un semplice circuito:

Circuito con generatore di tensione, interruttore, lampada

composto da generatore di tensione, interruttore e lampada, quando l'interruttore è chiuso nel circuito circola una certa corrente e la lampada si accende. Quando l'interruttore è aperto la corrente non può circolare nel circuito e la lampada si spegne. La linea che unisce i vari componenti rappresenta il filo elettrico. Il filo elettrico è fatto di rame, che è un materiale conduttore; l'esterno del filo è rivestito di materiale isolante, di solito polivinilcloruro, per evitare pericoli per l'utente.

  
pagina iniziale 

RESISTENZA

Quando la corrente circola in un circuito incontra un certo ostacolo durante il

Click col sinistro per avviare il video
Mostra video
resistenza.wmv
21 minuti - 131 MBytes

 percorso. Vale a dire che nonostante percorre il circuito alla velocità della luce, la corrente che può passare dipende da come è costruito il componente, cioè dalla sua lunghezza, dalla sua sezione, dal materiale utilizzato. Si dice resistenza di un componente elettrico l'ostacolo che esso oppone al passaggio della corrente elettrica. Unità di misura della resistenza è l'ohm, che si abbrevia col simbolo W , che si legge ohm. La resistenza di solito la indichiamo con la lettera R. Esempio R= 1.000 W , vuol dire che esiste una resistenza R, che ha il valore di 1.000 ohm. Lo strumento che misura la resistenza si dice ohmmetro.

Per la resistenza esistono i multipli, secondo la seguente tabella:

si scrive

Si legge

Si moltiplica

kW

Chiloohm

103

MW

Megaohm

106

 

 

Notiamo, da sinistra, un resistore a filo da 50 W, un resistore ad impasto, un resistore variabile, detto potenziometro.

 

Ricordiamo che resistore è un componente, resistenza è la proprietà che ha il resistore. 

Il simbolo elettrico del resistore è:

Simbolo del resistore

La resistenza di un filo si calcola con la seguente formula:

R = r L

       S

 Dove R è la resistenza, misurata in W , r è la resistività del materiale misurata in W . mm2 / m , L è la lunghezza del filo misurata in metri, S è la sezione del filo misurata in mm2. Il r del rame è 0,0177 W . mm2 / m. Ogni materiale ha la sua resistività. Un buon conduttore ha una bassa resistività, cioè oppone poca resistenza al passaggio della corrente, invece un isolante ha una elevata resistività.

 

 LEGGE DI OHM

La legge di Ohm è una legge fondamentale dell'elettrotecnica. Essa indica la relazione fra la tensione e la corrente di un qualunque componente elettrico. La

Click col sinistro per avviare il video
Mostra video
ohm.wmv
24 minuti - 68 MBytes

 formula è la seguente:

V = R I

Dove V è la tensione ai capi del componente considerato, R è la resistenza del componente, I è la corrente del componente. Tale formula ci dice che vi è una proporzionalità diretta tra tensione e corrente del componente. Infatti, tenendo costante la resistenza del componente, all'aumentare della tensione applicata ai capi del componente aumenta la corrente che circola nel componente stesso.

Quiz                       

Lezioni di Elettrotecnica ed Elettronica

Di questa pagina puoi consultare la edizione per il liceo tecnico, più approfondita, con esercizi svolti e da svolgere,  e prove di misure elettriche.

2012

Indice Scuola Elettrica - generico


Scuola Elettrica



Guida per navigare


Richiesta informazioni

 

Mappa per tipo di scuola

 

Indice di tutte le pagine del sito


Scuola Elettrica