Gli impianti civili

       data di oggi:
Classe 1a media, scuola secondaria di  1° grado

 

Nelle nostre case di abitazione vi sono molti impianti: acquedotto, fognatura, riscaldamento. Gli impianti si dicono civili quando riguardano le comuni abitazioni, cioè le nostre case in città, al mare, in montagna. Gli impianti si dicono industriali quando riguardano le industrie, cioè i grandi complessi estesi migliaia di metri quadri. Gli impianti civili sono costituiti dall'insieme delle apparecchiature in grado di farli funzionare.

Impianto idrico

L'impianto idrico ha lo scopo di fornire l'acqua nelle abitazioni. L'acqua proviene da lontano, dalle sorgenti o dai serbatoi artificiali o dalle dighe. In mancanza si usano anche dei pozzi artesiani, cioè dei pozzi che sfruttano l'acqua che giace nel sottosuolo. L'impianto idrico comunale ha lo scopo di portare l'acqua nelle nostre abitazioni. All'ingresso dell'impianto idrico delle nostre abitazioni vi è un contatore dell'acqua che misura l'acqua che consumiamo.

Sifone

Se la pressione dell'acqua che arriva dall'acquedotto comunale è molto alta, l'acqua riesce a salire anche diversi piani. Per aumentare la pressione dell'acqua l'acquedotto comunale pone i serbatoi in un punto molto alto del territorio cittadino; mediante il principio del sifone l'acqua riesce a salire anche nei piani alti. Altrimenti si ricorre a delle grandi pompe che aumentano la pressione dell'acqua.

Se la pressione che arriva al contatore è bassa, occorre un serbatoio di acciaio inossidabile unito ad una pompa, cioè un'autoclave, che ha lo scopo di far salire l'acqua nei piani alti dell'edificio.

rubinetto

Il rubinetto può essere aperto o chiuso con le mani. Inoltre il rubinetto ci consente di regolare con precisione la quantità di acqua che noi vogliamo far scorrere. Vi è un rubinetto per l'acqua fredda; vi è un rubinetto per l'acqua calda. A volte nello stesso rubinetto vi è una parte in cui si mischia l'acqua calda con quella fredda, in modo da ottenere l'acqua tiepida; cioè nel rubinetto è compreso un miscelatore di acqua di tipo manuale.

Il rubinetto si basa sul principio della vite che gira e si sposta. 

La vite è unita ad un pezzo cilindrico, che può essere di gomma, in modo da migliorare la chiusura del rubinetto e non perdere acqua. 

Rubinetto

Se ruotiamo la manopola del rubinetto tutta verso destra la gomma scende tutta giù e impedisce all'acqua di passare. Se, invece, ruotiamo la manopola del rubinetto verso sinistra, la gomma sale sopra insieme alla vite e l'acqua può scorrere dal rubinetto.

Le stanze alimentate sono la cucina e il bagno. In media occorrono 200 litri di acqua al giorno per ogni persona. Le tubazioni dell'acqua un tempo venivano fatte in acciaio zincato; oggi si usano materiali plastici alimentari. Le tubazioni vengono, poi, rivestite di materiali isolanti in modo da aumentare la durata nel tempo delle tubazioni stesse.

Impianto fognante o sanitario

L'acqua sporca va buttata nello scarico che è collegato all'impianto fognante o impianto sanitario. Per evitare la fuoriuscita dei cattivi odori si usa il principio del sifone; in tal modo l'acqua rimasta nel sifone blocca i cattivi odori provenienti dall'impianto fognario. Le tubazioni sono di grande diametro, fino a 100 mm e di materiale plastico. Le acque luride vanno poi a finire nell'impianto fognante cittadino e portate al depuratore cittadino.

Impianto elettrico

L'impianto elettrico è costituito da tre fili di rame che partono dal contatore dell'azienda elettrica, situato all'esterno dell'appartamento e percorrono tutte le stanze.

Contatore dell'impianto elettrico


Corso di Elettronica Per proseguire occorre inserire e controllare la password
Inserimento password Controllo password Risultato del controllo

Password mancante

  E

E' un corso a pagamento. 

Indice Scuola Elettrica - generico


Scuola Elettrica



 

Altre applicazioni


Mappa per tipo di scuola

 

Indice di tutte le pagine del sito


Guida per navigare


Richiesta informazioni


Scuola Elettrica