Analisi del periodo

Proposizioni coordinate

Si dice proposizione coordinata una proposizione unita all'altra proposizione mediante una congiunzione o una virgola.

Luigi mangia la mela e ascolta la musica.

Vi sono due proposizioni:

Luigi mangia la mela 

e ascolta la musica.

in quanto ci sono due verbi; il soggetto delle due proposizioni è sempre Luigi; tuttavia non possiamo considerarle tutt'e due proposizioni principali, in quanto la proposizione principale è sempre una sola; di conseguenza la seconda proposizione:

e ascolta la musica.

la considero proposizione coordinata alla principale, cioè proposizione unita alla principale e avente lo stesso ordine o grado.

La mia casa è bella e dormo tranquillo di notte.

Vi sono due proposizioni:

La mia casa è bella 

e dormo tranquillo di notte.

in quanto ci sono due verbi; il soggetto della prima proposizione è: la casa; il soggetto della seconda proposizione è: io; tuttavia non possiamo considerarle tutt'e due proposizioni principali, in quanto la proposizione principale è sempre una sola; di conseguenza la seconda proposizione:

e dormo tranquillo di notte.

la considero proposizione coordinata alla principale, cioè proposizione unita alla principale e avente lo stesso ordine o grado.

La marmellata è dolce e si trova nei vasetti.

Vi sono due proposizioni:

La marmellata è dolce 

e si trova nei vasetti.

in quanto ci sono due verbi; il soggetto della prima proposizione è: la marmellata; il soggetto della seconda proposizione è sempre: la marmellata; tuttavia non possiamo considerarle tutt'e due proposizioni principali, in quanto la proposizione principale è sempre una sola; di conseguenza la seconda proposizione:

e si trova nei vasetti.

la considero proposizione coordinata alla principale, cioè proposizione unita alla principale e avente lo stesso ordine o grado.

Coordinazione per asindeto e coordinazione per polisindeto

Quando unisco due proposizioni dello stesso grado, cioè due proposizioni principali posso mettere la virgola oppure una congiunzione.

Luigi mangia la mela e ascolta la musica.

Luigi mangia la mela, ascolta la musica.

 

Nei due periodi ho sempre due proposizioni, la prima la chiamo principale, la seconda la chiamo coordinata alla principale.

Se considero il periodo:

Luigi mangia la mela e ascolta la musica.

ho usato la congiunzione: e per unire la proposizione principale:

Luigi mangia la mela

alla proposizione coordinata:

ascolta la musica

La seconda proposizione:

e ascolta la musica

si dice proposizione coordinata alla principale per polisindeto, cioè mediante una congiunzione. Se non uso una congiunzione, ma una virgola:

Luigi mangia la mela, ascolta la musica.

La seconda proposizione:

ascolta la musica

si dice proposizione coordinata alla principale per asindeto, cioè senza una congiunzione.

La marmellata è dolce e si trova nei vasetti.

La seconda proposizione:

e si trova nei vasetti.

si dice proposizione coordinata alla principale per polisindeto, cioè mediante una congiunzione.

La marmellata è dolce; si trova nei vasetti.

La seconda proposizione:

si trova nei vasetti.

si dice proposizione coordinata alla principale per asindeto, cioè senza una congiunzione, in quanto ho usato un punto e virgola.

Riepilogo

La coordinazione è per asindeto se uso un segno di punteggiatura ( virgola, punto e virgola, due punti ) per unire la seconda proposizione alla prima.

La coordinazione è per polisindeto se uso una congiunzione ( e, anche, inoltre, né, neppure, o, ecc. ) per unire la seconda proposizione alla prima.

Tipi di proposizioni coordinate

Quando la coordinazione avviene mediante una congiunzione, cioè per polisindeto, possiamo distinguere diversi tipi di coordinazione, in base al tipo di congiunzione impiegata.

1) - Se uso le congiunzioni copulative ( e, anche, inoltre, né, neppure, neanche, nemmeno ) la proposizione è coordinata copulativa.

Il computer è dotato di un monitor e permette le elaborazioni.

Il pane fa crescere il corpo ed è molto nutriente.

2) - Se uso le congiunzioni avversative ( ma, tuttavia, però, anzi, invece, piuttosto, eppure ) la proposizione è coordinata avversativa.

Il mio quaderno si sporca invece il tuo resta sempre pulito.

Rimango a digiuno ma non mangio un cibo indigesto.

3) - Se uso le congiunzioni disgiuntive ( o, oppure, ovvero, altrimenti ) la proposizione è coordinata disgiuntiva.

Le patate si friggono nell'olio di oliva oppure si mettono nel forno.

Il motore è acceso o è spento.

4) - Se uso le congiunzioni esplicative ( cioè, infatti, ossia ) la proposizione è coordinata esplicativa.

Il mio telefonino risulta spento cioè ho tolto la batteria.

Luigi è impreparato cioè non ha studiato.

5) - Se uso le congiunzioni conclusive ( perciò, quindi, dunque, pertanto ) la proposizione è coordinata conclusiva.

Il motore della mia a utomobile è spento pertanto essa è immobile.

Ho pochi euro in tasca quindi non vado al cinema.

6) - Se uso le congiunzioni correlative ( e ... e, o ... o, sia ... sia, ora ... ora, non solo ... ma anche, né ... né, tanto ... quanto ) la proposizione è coordinata correlativa.

Internet consente sia di collegarsi con i motori di ricerca sia di inviare delle email agli amici.

A tavola non solo si mangia ma anche si beve.

 

Esercizi

prof. Pietro De Paolis

Analisi logica del periodo

 

Indice Scuola Elettrica - generico


Scuola Elettrica



 

Altre applicazioni


Mappa per tipo di scuola

 

Indice di tutte le pagine del sito


Guida per navigare


Richiesta informazioni


Scuola Elettrica