Economia e Bilancio dello Stato

La politica, cioè il governo di uno stato, non può essere fatta senza seguire delle regole generali dell'economia. L'economia studia gli elementi di un sistema economico, dando a ciascun elemento un valore in Euro; fa delle previsioni di spesa necessaria; fa delle previsioni di entrate esistenti; redige un bilancio tra entrate e uscite.

Ovviamente anche il bilancio dello Stato viene redatto secondo delle regole economiche. Spetta al Governo, al Parlamento, al Presidente della Repubblica approvare il bilancio annuale dello stato, che nel 2012 ammonta a circa 800 miliardi di euro. Il bilancio statale è molto complesso; è stato gestito nel secolo scorso da persone che non avevano i titoli di studio adatti per redigerlo, cioè non avevano una laurea in economia né tanto meno avevano un diploma di un istituto tecnico commerciale. Infatti tra le 300 mila leggi esistenti non esiste una legge che obbliga il politico, che gestisce una nazione, ad avere le competenze tecniche necessarie. In altri paesi europei esistono le scuole politiche, cioè le scuole che danno ai politici delle competenze necessarie per gestire la cosa pubblica; in Italia no.

Bersani Pier Luigi: padre benzinaio, laureato in filosofia ( laurea non controllata ), esperto in ... Cristianesimo ( 110 e lode); appunto  tesi in Cristianesimo.

Grillo Giuseppe Piero: padre esperto in taglio e saldatura dei metalli, nessuna laurea, diploma di scuola superiore in ragioneria, cerca di conseguire una laurea in economia e commercio, ma non ci riesce.

E' il migliore di tutti i politici in economia!

Ricordiamo che Guglielmo Marconi, sì l'inventore della radio, cercò in tutti modi di prendersi il diploma in elettrotecnica in un istituto superiore, ma non ce la fece: fu la sua fortuna! Se fosse stato diplomato in Italia sarebbe rimasto un semplice elettricista e non avremmo avuto né radio, né televisione, né telefonini.

Berlusconi Silvio: padre proprietario di banca, laurea in giurisprudenza ( laurea non controllata ), esperto in... pubblicità ( 110 e lode).

Ecco: se vuoi gestire una piccola impresa ti serve una laurea in economia; se vuoi, invece, gestire un bilancio dei soldi del contribuente, pari a 800 miliardi di Euro l'anno, non occorre nemmeno saper leggere e scrivere, basta saper firmare, anche con una croce.

Questa è anche una regola della democrazia greca antica. I Greci antichi si domandavano:

a chi dobbiamo affidare la gestione dello stato?

al migliore di noi o al peggiore di noi?

Se lo affidiamo al migliore egli ci frega a tutti; è meglio affidarlo al peggiore, così lo freghiamo noi a lui e agli altri.

Siam tutti fregati!

Bilancio statale 2012 ( fonte Ragioneria dello Stato )

Non stiamo ora a distinguere tra bilancio di cassa, cioè soldi veri che dobbiamo spendere e bilancio di competenza, cioè soldi che dobbiamo addebitare al 2012.

Spese

Bilancio di cassa 2012: 796 miliardi di euro

Bilancio di competenza 2012: 779 miliardi di euro

Nel bilancio di competenza delle spese abbiamo:

- debito pubblico: 327 miliardi pari al 42% delle spese

- spese per regioni ed enti locali: 112 miliardi pari al 14 %

- pensioni e previdenza: 81 miliardi, pari al 10 %

- politiche finanziarie: 59 miliardi, pari al 7%

- istruzione: 41 miliardi, pari al 5%

- difesa: 19 miliardi, pari al 2%

- ordine pubblico 10 miliardi, pari ad 1%.

Non ho parole!

Entrate

Bilancio di cassa 2012: 796 miliardi di euro

Bilancio di competenza 2012: 779 miliardi di euro

Nel bilancio di competenza per le entrate abbiamo:

- Entrate tributarie: 484 miliardi, pari al 62%

- Prestiti: 254 miliardi pari al 32 %

Politica ed economia

2013 Indice Scuola Elettrica - generico


Scuola Elettrica



 

Altre applicazioni


Mappa per tipo di scuola

 

Indice di tutte le pagine del sito


Guida per navigare


Richiesta informazioni


Scuola Elettrica