Fotosintesi clorofilliana

 

Riepilogo di argomenti precedenti

Le piante sono degli organismi costituiti da molte cellule, cioè le piante sono pluricellulari.

Di solito le cellule delle piante hanno un nucleo ed una membrana; si dice eucariota una cellula dotata di nucleo e membrana. Un eucariota possiede anche un materiale genetico detto DNA.

La botanica studia il regno delle piante.

Le piante hanno la proprietà di trasformare sostanze inorganiche in sostanze organiche; si dice che le piante sono degli autotrofi, cioè non hanno bisogno di nutrirsi, cioè di mangiare altre sostanze più evolute, come fanno gli animali e l'uomo, che sono detti eterotrofi.

Le pareti, cioè le parti esterne, delle cellule delle piante sono costituite da cellulosa; la cellulosa è costituita da molte molecole di glucosio.

Il glucosio o destrosio è uno zucchero molto diffuso.

C6H12O6= glucosio

Nell'interno delle pareti delle piante è conservato anche dell'amido, che costituisce una fonte energetica di riserva, ma organica.

Le piante verdi sono in grado di trasformare il carbonio, cioè una sostanza inorganica, in una sostanza organica detta carboidrato o glucide o saccaride. Si dice fotosintesi questo procedimento.

 

Cimica organica Per proseguire occorre inserire e controllare la password

Inserimento password Controllo password Risultato del controllo

Password mancante

  E

E' un corso a pagamento dal costo di 10 € per 365 giorni. 



Indice Scuola Elettrica - ridotto a 80


Scuola Elettrica



 

Altre applicazioni


Mappa per tipo di scuola

 

Indice di tutte le pagine del sito


Guida per navigare


Richiesta informazioni


Scuola Elettrica