Segnali ottici

Possiamo considerare la luce come un'onda elettromagnetica avente una elevata frequenza, in particolare le frequenze superiori alle microonde.

Colore frequenza [1014 Hz]
Rosso 3,85÷4,85
Arancio 4,85÷5,15
Giallo 5,15÷5,35
Verde 5,35÷6,10
Blu 6,10÷6,50
Indaco 6,50÷7,00
Violetto 7,00÷7,90

Se la luce è composta da una sola frequenza è detta luce monocromatica, cioè ad un solo colore. Se la frequenza è inferiore a 3,85 . 1014 Hz si hanno i raggi infrarossi, non visibili dall'occhio umano; se la frequenza supera i 7,90 . 1014 Hz si hanno i raggi ultravioletti, non visibili dall'occhio umano.

La velocità della luce non è costante, ma dipende dal mezzo lungo il quale si trasmette; la velocità della luce nel vuoto la indichiamo con la lettera c minuscola; si ha:

c = 2,99 . 108 m/s

che possiamo arrotondare a 300.000 km/s

Negli altri materiali la velocità della luce è minore e si indica con u minuscola. La luce di propaga in linea retta; se la luce incontra due materiali diversi cambia direzione nel passaggio da un materiale all'altro, cioè subisce una rifrazione.

Rifrazione della luce

Si dice indice di rifrazione il rapporto della velocità della luce c nel vuoto  rispetto alla velocità della luce u nel mezzo considerato; cioè:

n = c/u

n è sempre maggiore di 1 e si usa anche per identificare un certo tipo di materiale; tuttavia n non è una costante ma varia in base al colore della luce considerata.

Corso di Elettronica Per proseguire occorre inserire e controllare la password

 

Inserimento password Controllo password Risultato del controllo

Password mancante

 

  E

E' un corso a pagamento dal costo di 3 €. 

Sono gratuite le seguenti lezioni:

Telecomunicazioni

Modulazione e demodulazione

Modulazioni digitali

Indice di modulazione

Trasmissione in banda base Indice Scuola Elettrica - generico


Scuola Elettrica



 

Altre applicazioni


Mappa per tipo di scuola

 

Indice di tutte le pagine del sito


Guida per navigare


Richiesta informazioni


Scuola Elettrica